sale-server.jpg

SISTEMI DI VIRTUALIZZAZIONE

Thunder Systems, grazie all'esperienza sistemistica maturata in vent'anni di passione, sia in ambiente Linux sia in ambiente MS Windows, è in grado di offrire ai propri clienti un servizio di virtualizzazione completo di consulenza, migrazione su sistemi virtuali, amministrazione e assistenza.

Disponiamo di una struttura privata a Milano e a Londra composta di tre data center, progettata, costruita e gestita per garantire la massima affidabilità, e si avvale di architetture HP, Cisco e VMware.
La presenza dei server cloud privati sia su territorio nazionale sia internazionale è un ulteriore valore aggiunto.

Il termine “virtualizzazione” sta a indicare la possibilità di astrarre le componenti hardware (CPU, RAM, GPU, HDD e scheda di rete) di un computer allo scopo di renderle disponibili a un software in forma di risorsa virtuale.

Tramite questo processo, è quindi possibile installare sistemi operativi e applicazioni su un hardware virtuale, che prende il nome di macchina virtuale (VM o Virtual Machine).

Appare quindi chiaro come la virtualizzazione sia, non solo per le grandi aziende ma anche per le piccole e medie imprese, il modo più efficace per ridurre le spese IT aumentando, nel contempo, l'efficienza.

Il software di virtualizzazione consente di ovviare al problema innato dovuto all'architettura degli attuali server, progettati per eseguire un solo sistema operativo e una sola applicazione alla volta. Esso infatti consente l'esecuzione di più sistemi operativi e applicazioni su un unico server fisico o "host". Ogni macchina virtuale indipendente è isolata dalle altre e utilizza esclusivamente la quantità necessaria di risorse di elaborazione dell'host.

La virtualizzazione, inoltre, semplifica il ripristino in caso di potenziali eventi catastrofici. Infatti, tutte le eventuali VM interessate possono essere riavviate automaticamente o spostate ed eseguite su un altro server, senza tempi di attesa né perdite di dati.

I principali vantaggi della virtualizzazione, quindi, sono:

  • - Eseguire più sistemi operativi e applicazioni su un unico server. 
  • - Ottenere una produttività notevolmente superiore con un numero minore di server.
  • - Ridurre i costi IT complessivi di oltre il 50%. 
  • - Accelerare e semplificare le attività di gestione e manutenzione dell'IT e l'implementazione di nuove applicazioni.
  • - Maggiore sicurezza e business continuity.
  • - Maggiore reattività grazie alla rapida scalabilità aziendale poiché desktop, applicazioni e server possono essere distribuiti in modo veloce e flessibile. 
  • - Cloud computing, ovvero distribuzione di risorse di elaborazione condivise (software e/o dati) on demand tramite Internet.